Abbacina

      Abbacina     Fino alla curva del mondo      l’orizzonte di baleni      abbacina      al mare. golfo di Taranto. 31 luglio 2014       Éblouissement Jusquà la courbure du globe l’horizon des baleines éblouit la mer   Traduzione dall’italiano di Philippe Aigrain @balaitous ATELIER DE BRICOLAGE LITTÉRAIRE           … Continue reading

Il sorriso del dio

      Il sorriso del dio          E nuovamente sul sorriso del dio chiara e perduta      come di sera all’orizzonte il sole      che      muore. bologna. 5 – 6 settembre 2014            

Ho ascoltato

        Ho ascoltato     Ho ascoltato la caduta delle piogge nella notte di foglia e la teoria di scoppi nelle grotte del cielo per il temporale      ma primo il Vento      copriva le distanze. bologna. 1 settembre 2014            

Nel silenzio

      Nel silenzio                    Lontananza si distende nell’orecchio bologna. 1 settembre 2014            

Eterno

      Eterno     Toccare nel profondo       da questa sponda di mortalità      commuove bologna. 22 agosto 2014            

Non sfiora il Vento

      Non sfiora il Vento     Le stelle non sfiora il Vento      schiariscono più      vivide      nel cielo       più in alto      degli echi di tempesta. bologna. 12 – 17 agosto 2014            

Rivelata

      Rivelata           Schiarisce       nell’azzurro        e  porta sulle braccia  un serto  che rivela lecce. 8 agosto 2014            

Segreto

      Segreto     Niente è stato mai diverso da qui ……………. se il primo Vento del mattino alla finestra non batte lecce. 8 agosto 2014            

Il mare immenso

                      Il mare immenso     Il battito del mio cuore negli scoppi che fa il mare immenso. Roca vecchia di lecce. 4 agosto 2014            

Saline

      Saline     Lo strepito degli aironi come un arcano si leva sopra i deserti di sale. torre Colimena. 5 agosto 2014            

Il clamore del mare

      Il clamore del mare          E      di ritorni      l’eterna voce      clama. torre Colimena. 5 agosto 2014            

La trama lucente

      La trama lucente     Di notte la trama lucente dei cori di grilli      sopra la terra      nera. lecce. 7 agosto 2014            

Un fuoco senza fiamma

      Un fuoco senza fiamma                     Un fuoco senza fiamma rinsecca i secolari — non vivono più. Abbatteranno i giardini d’ulivi e sulla terra nuovamente sarà il cielo avvinto. nardò. 2 agosto 2014            

Il fremito del canto

      Il fremito del canto     Al fremito del canto nei cori di grilli lo spazio della notte non è mai pari. lecce. 5 agosto 2014            

L’arcano dei mirti

      L’arcano dei mirti           E’ anche una voce un profumo — dice l’arcano dei mirti nell’aria mossa al Vento della notte. lecce. 5 agosto 2014            

Nella campagna

      Nella campagna     Spento l’astro nel cielo, si accende nella campagna un fuoco di stoppie nella sera. lecce. 31 luglio 2014            

Rodopi

      Rodopi     Dello sguardo di rosa       nel sonno la realtà del nome affiora lecce. 24 luglio 2014            

In volo

      In volo     Sulla campagna il volo dell’uccello di — spiega ali rosate        polvere d’eterno      nel Vento azzurro      setacciano àuguri      parole. lecce. 16 luglio – 7 agosto luglio 2014            

Il Vento caldo

      Il Vento caldo     Il Vento caldo nella notte sulle altezze dei boschi      e      sono sciami      di fronde      di      stelle. bologna. 12 agosto 2014            

L’antro lucente

      L’antro lucente     E’ anche l’ascolto solitario l’antro lucente della luna nella profondità del cielo bologna. 10 agosto 2014            

Distruttrice del passo

      Distruttrice del passo     Guardami mentre cammino      distruttrice del passo      sciogli ogni figura ……… il luminoso scintillio del volto golfo di Taranto. 2 agosto 2014            

Augurale

      Augurale     Con — templa qui     una voluta di nuvole     nel sole     aspira al Vento golfo di Taranto. 2 agosto 2014            

La voce

      La voce     I boati di lontano che fa il mare        l’intendere        vicino        nella poderosa voce. golfo di Taranto. 31 luglio 2014            

La palude del capitano

      La palude del capitano     Fu visto all’aria liquida porgerle il braccio     e     dei suoi occhi     teneva in serbo     il mare     mentre schiariva le distanze. golfo di Taranto. 30 luglio 2014            

Siamo fatte di viole

      Siamo fatte di viole     Siamo fatte di viole, e fiori di tabacco e luna ditarose      siamo i giardini d’ulivi,      e le clausure di pietre      e      lo stupore incipente      per le verdi melagrane      nell’estate che      muore. lecce. 1 agosto 2014     … Continue reading

Niobe di pietra

      Niobe di pietra     E come Niobe di pietra cullata dal Vento scaturisci di senili parole. lecce 1 agosto 2014            

Àuguri

      Àuguri     Sul più alto ramo della sera stanno due grandi uccelli neri       lunghe bende disciolte sulle braccia come auspici rivelati dell’oscurità. lecce. 1 agosto 2014            

Promenade

      Promenade     Verso l’oscurità lastricata di azzurri lo specchio della sera beccheggia sul mare nella calma dei porti      e      si corona di arance,      di rose,      trascende l’oro      la gola del palmizio      contro la filigrana d’ombre      di alberi–sigilli. otranto. 23 luglio 2014   … Continue reading

Memoriale

      Memoriale       Edificare nell’azzurro della sera un memoriale di sonno e di Vento. lecce. 19 luglio 2014            

Dorica

      Dorica     Una cortina di tele di ragno di aghi di oro nell’orecchio il respiro di una brezza, l’ordito sonante dei grilli nell’oscurità        lucente        il battito degli astri. lecce. 18 luglio 2014            

Forse nel Vento

      Forse nel Vento     Forse nei giorni di Vento abitati di cicale o nello zaffiro di sere presaghe di stelle       i grilli       alla notte dispongono       l’ordito di un canto …………. lecce. 18 luglio 2014            

Carmelitane

                      Carmelitane     Come ruscelli di frescura scorrono cori di donne        fra la pietra sudata di memoria        e        un’arsura che infiamma        sotto i cieli di Grecale. lecce. 16 luglio 2014            

Terre di Puglia

      Terre di Puglia     Il treno attraversava le terre di Puglia fra gli incolti che separano l’autostrada dalla ferrovia dal mare; la luce del tramonto cade morbida e calda, si allunga breve all’orizzonte lento      e nello sguardo senza una parola ogni cosa è dichiarata. 12 luglio 2014