Primevo incanto

 

 

 

Primevo incanto

– ad Andrea, bambino delle stelle…

 

 

Più tardi,
copiose piogge nella notte
levano
fragorose mura
intorno al
nido d’echi
d’inaudito
          e
          stupore

villaconvento di Lecce. 15 gennaio 2017

 

 

 

Sortilège primordial

À Andrea, enfant des étoiles

 

Ensuite,
les pluies intenses
élèvent dans la nuit
des remparts assourdissants
autour
du foyer
des échos
d’inoui
et de stupéfaction

 
Traduzione dall’italiano di Philippe Aigrain @balaitous

ATELIER DE
BRICOLAGE
LITTÉRAIRE

 

 

 

 

 

 
larosadimiopadre

Litoranea

 

 

 

Litoranea

 

 

Di lontano
di
rosa
la nostalgia
in — attingibile
distende al
confino
sulle marine.

torre Chianca di Lecce. 12 gennaio 2017
 

 

 

 

 

 
larosadimiopadre

Crepuscolare

 

 

 

Crepuscolare

 

 

Di ombra di seta
e
di rosa
fuggente
per un ardore di ghiacci

          e si fa neve
          l’attesa

san Donaci di Brindisi. 9 gennaio 2017
 

 

 

 

 

 
larosadimiopadre

Cuore

 

 

 

Cuore

 

 

Il
cuore        alla radice
 
         lo sfiammo
         di
         una stella.

Nella piazza Maggiore, Bologna. 1 gennaio 2017
 

 

 

 

 

 
larosadimiopadre

Buon Natale

 

 

 

 

 
IMG-20161209-09056
Natale 2016. bologna
 

 

 

 

La luce guardò in basso e vide le tenebre :
       « Là voglio andare » disse la luce.

La pace guardò in basso e vide la guerra :
       « Là voglio andare » disse la pace.

L’amore guardò in basso e vide l’indifferenza e l’odio, la durezza del cuore :
       « Là voglio andare » disse l’amore.

Così apparve la Luce e inondò il mondo.
Così giunse la Pace e offrì riposo.
Così arse l’Amore e rigenerò la vita.

E il Verbo si fece carne e dimorò in mezzo a noi…

 

– biglietto augurale del Gruppo Scout di Verona

 

 

 

 

 

 
larosadimiopadre

Distesa

 

 

 

Distesa

 

 

Distesa
di mattini sereni
nello spazio di
luce
di silenzi        e
freddo.

borgo di San Petronio, bologna. 23 dicembre 2016
 

 

 

 

 

 
larosadimiopadre

Mare gelato

 

 

 

Mare gelato

 

 

Soffuso
terreno di ghiacci
mare gelato che
affanna        battuto
dal
vento.

borgo di San Petronio, bologna. 19 dicembre 2016
 

 

 

 

 

 
DSCF3172

Per la membrana

 

 

 

Per la membrana

 

 

A — condiscendere
al
permeabile a — traverso
       poro a
       poro
       per la membrana.

borgo di San Petronio, bologna. 16 dicembre 2016
 

 

 

 

 

 
larosadimiopadre

La cura delle stelle

 

 

 

La cura delle stelle

 

 

Il campo siderale della notte
la cura delle stelle

       a
       precipizio

il corpo d’
acque
fuma di ghiacci
all’
incandescenza di luci
sospese sulla via.

Jerusalem Bononiensis, bologna. 8 dicembre 2016
 

 

 

 

 

 
larosadimiopadre

Nelle brume di rosa

 

 

 

Nelle brume di rosa

 

 

Presto
la natura delle
brume di rosa
fa mosto di
tanto velare di luci

se ne stingono il cielo
e
nell’azzurro il tran — sito
d’oriente
in
un levare di luna.

decumano Massimo, bologna. 9 dicembre 2016
 

 

 

 

 

 
larosadimiopadre

In levare

 

 

 

In levare

 

 

A — condiscendere
a un
levare sotto traccia
a un sole anfibio
in questo cielo carsico.

borgo di San Petronio, bologna. 12 dicembre 2016
 

 

 

 

 

 
larosadimiopadre

Grido di luce

 

 

 

Grido di luce

 

 

        Nel grido

di
luce nel mattino
a — nida
nell’oro
dello slancio        nell’azzurro
che lo conduce.

borgo di San Petronio, bologna. 30 novembre 2016

 

 

Cri de lumière

Dans le cri
de lumière matin
là – niché
dans l’or de son élan
vers l’azur.

Traduzione dall’italiano di Philippe Aigrain @balaitous
ATELIER DE
BRICOLAGE
LITTÉRAIRE

 

 

 

 

 

 
larosadimiopadre

Nevica

 

 

 

Nevica

 

 

Nevica d’azzurro
di sereni       nevica
d’oro
e
di sorrisi

la rosaturca nell’oro del mattino
e
tutto il mondo
arrossisce

………

borgo di San Petronio, bologna. 29 novembre 2016
 

 

 

 

 

 
larosadimiopadre