Del sangue

    Del sangue     Inesauribile la vena del supplizio del sangue che risale a illanguidire di tristezze sul tuo viso. villaconvento di Lecce. 17 luglio 2017     Sang Inépuisable onde de tourment du sang qui sourd et défait ton visage de tristesse. Traduzione dall’italiano di Philippe Aigrain @balaitous ATELIER DE BRICOLAGE LITTÉRAIRE           … Continue reading

Nel vento

      Nel vento              E richiama di Te il cinguettìo dei passeri a ondate il profumo che schiude al calore       dolce nell’aria il frutto del fico promette nel vento. villaconvento di Lecce. 7 luglio 2017            

La kore sposa

    e rinunciare alla menzogna patriarcale di Colei che porta distruzione — sciogliere la finzione del suo viaggio       disarcionare da sé la legge l’oscurità …             Il viaggio Dicono : Dalla tomba alla vita Ritorna La kore sposa         … e non sapevano          Degli … Continue reading

Per ogni Ade

      Per ogni Ade     Quelle tue mani In cerca nel mio ventre Hanno fermato la mia immortalità — la mia innocenza, dicevi. E nell’angoscia seguita allo spavento La castità della mia prima voce svaniva. * La kore sposa, Sposa di te Compagna al buio trono. La tua frode non fu rapirmi ai Venti All’abbraccio del mare … Continue reading

Deità

      Deità Sottile delicata fonte di voluttà di vivere eterno in questo lume d’aria        Infinito sorriso. statale 16, Puglia. 7 giugno 2016            

Il nome mio

      Il nome mio     Come nel vento sulle messi la voce delle spighe        il nome mio se mia madre lo chiama. villaconvento di Lecce. 7 giugno 2016            

Alga di vento

      Alga di vento Nel palmo della mano  un’alga di vento  sta sbriciolando, che non ha più radice il mare. bologna. 9 febbraio 2016     ~ dans la paume de la main une algue de vent se désagrège la mer n’a plus de racines ~ Traduzione dall’italiano di Philippe Aigrain @balaitous   ATELIER DE BRICOLAGE LITTÉRAIRE   … Continue reading

Notturna

      Notturna Dissotterra       notturna virginale        una frescura d’acque di        fossi        commossa        di ginocchia. bologna. 12 – 30 ottobre 2015            

Un dono scheggiato

      Un dono scheggiato Di te, più solitaria stella non c’è nel firmamento. Nata nuova alla terra scura,         il sangue         un dono scheggiato. bologna. 25 sett. – 1 ott. 2015            

Con le dita

            Con le dita Con le dita della mano spinge semi       ogni seme a ogni passo — nella creta che separa, dove l’aria    la terra       ha disseccato. bologna. 14 luglio 2015          

bene si addicono …

            Bene si addicono bene si addicono le polveri arrossate dei crepuscoli estivi al rischiarare di lanterna di questo chiedere memoria ai morti       nel mare vasto dell’orrore disseminare di ritorno i nostri passi. bologna. 6 – 9 luglio 2015            

Barocco veneziano

        L’angelo di Spina nello specchio Aprile 2015 ( cliccare sull’immagine per ingrandire )               Barocco veneziano Un guscio per la vita come se tempo fosse il mare e le spinte dei flutti cristallizzano nell’incantesimo di porcellana, e le catture del Vento nel vetro bianco soffiato dei lumi, che si accendono … Continue reading

Duramadre

                      Duramadre Il tuo letto di vecchia alla luce della lampada prima di dormire tu che parli di lei che eternamente si distoglie da te. Villa Convento. 16 marzo 2015            

Nelle vene del tempo

            Nelle vene del tempo Nelle vene del tempo       selvatico       eterno fra le povere cose e gli acquitrini d’incolti di memoria — i retaggi cisposi di quella nostra. San Cataldo di Lecce. 6 marzo 2015            

Nelle mani

      Nelle mani A Marcella     Restiamo ancora con le mani nelle mani — le tue che accarezzano le mie che sorridono di grazia dal furore dei tuoi abbandoni. Fino al ricordo hai cancellato le parole non dette e hai preservato nel setaccio della mente solo la parte più bruna di te. lecce. 4 marzo 2015   … Continue reading

Delle onde di marea

            Delle onde di marea Delle onde di marea delle notti di piogge Leggiadria nel posare – in un salto – di qua dalle onde. Lo stupore e la Grazia nell’orecchio ci volsero… Porto Adriano, San Cataldo di Lecce. 1 marzo 2015            

Tutta la notte

            Tutta la notte Tutta la notte il mare scava tra le alghe oscure vie di canali. L’orizzonte nel buio si riposa, dimenticato dagli sguardi estivi.       E la distesa ritmata del tempo porta il colore di acque di grotte rimaste ad aspettare.       Nessuna urgenza di Vento. Non si arena … Continue reading

Le Due Signore

    Per Demetra note di viaggio #2       I. immagine web       Le Due Signore raddoppiano l’immagine della segreta conoscenza che hanno le donne di dare alla luce, di mettere al mondo figli e figlie. Molteplici le figure di divinità femminili accoppiate provenienti dai più antichi miti dell’umanità, da diverse aree geografiche del mondo. Sia che si … Continue reading

La relazione degli sguardi

  Per Demetra #note di viaggio 1. La relazione degli sguardi     … Il mito è  infatti esplicito : non la figlia soltanto, in quanto sottratta dalla madre, ma la terra intiera diviene sterile e più non genera. E’ la nascita stessa, il phyein, che cessa di apparire, quando è negato il reciproco sguardo fra madre e figlia. Il … Continue reading

La nuova stella

            La nuova stella La nuova stella si mutò deportata da Madre da Sonno di Sorgente… Rinchiusa lettera di suoni di parole in alvo straniero bologna. 12 febbraio 2015            

Canto di pioggia

            Canto di pioggia Nella finestra lo specchio del cielo delle sere d’autunno. Dalle cucine silenziose e sole, L’odore del tempo di un vivere       odore di secoli di fuochi domestici, di nerofumo nell’aria sui muri di pietra. Il Vento di fuori si è fermato e un canto di pioggia nell’imbrunire porta più … Continue reading

Concepire

        Allineamenti bologna, santuario del Sacro Cuore. Giugno 2014 ( cliccare sull’immagine per ingrandire )       Concepire Radicando nella propria madre           “bacchi viventi stanno piantati intorno alla solida casa”* Discendo ridente nei suoi passi, e non ha forma l’inedito dove ogni cosa liberata —Vuole. *libera traduzione di Senofane fr. 21B 17DK bologna. … Continue reading

Sisterhood

      Sisterhood Sguardo che affonda nell’assenza di parole Occhio che beve lentamente alla tua tenebra Che intercetta abbandoni E albe livide. Soltanto per te. Cosa domanda la tua assenza Che la voce sola non può? Come lanciarti queste braccia Per impedire a te A me Di annegare? lecce. 25 giugno 2013      

Atto di dolore

                      Atto di dolore       (La kore sposa) Madre. Così distolta dal tuo sguardo E sola Non ho creduto alla paura Che mi metteva l’Inferno Che mi serrava le viscere Che già mi aveva derubato il passo. Poi, Quando il mio gesto Ai polsi ha rinunciato Alla sua … Continue reading

Il nuovo tempo.

  Dicono— Dalla tomba alla vita è partita la kore sposa. (E non sapevano degli occhi bianchi e rossi.) Procede senza madre (svanito il mondo di Lei) senza scorta. Tutte le età porta con sé, e la nudità di una rosa.