Chi sogna

      Chi sogna          E riviene a ondate l’avere luogo del giorno sul termine di pelle      addormentata      — Chi sogna      cortine frementi      di foglie dorate allo      strapiombo ? Borgo di San Petronio, bologna. 28 agosto 2017            

Dimorare nel vento

            Vista sui gessi e calanchi bolognesi Croara di bologna, fine agosto 2017.             Dimorare nel vento     Dimorare palpabile nel vento nell’orecchio    e lo smalto del cielo nella sera    in    cui hanno consuetudine alle ombre    il frullo d’ali le grida    degli uccelli   … Continue reading

Cerulea

      Cerulea     Si divide da qui cerulea l’estate        sulle spalle della notte scivolando. Jerusalem Bononiensis, bologna. 22 agosto 2017            

Di levante

      Di levante     Dorato palpabile dis — stare della torre nel cielo che scolora di levante       nella sera. Piazza della Mercanzia, bologna. 18 agosto 2017            

Di argille e di miele

      Di argille e di miele     ………. e contro il cielo una pietra plasmata d’azzurro di argille di miele. Via delle campane, bologna. 7 – 8 agosto 2017            

Stare

      Stare     Stare, davanti al sonno dei giorni come alla riva di sabbie davanti al mare — l’orizzonte di sale tastando       luce trasfigura Borgo di San Petronio, bologna. 8 agosto 2017            

Ascesa marina

                  Ascesa marina     E nell’ascesa marina dal Tempo solo un crespo di vento che luccica l’onda, luce tersa sigilla dal cielo. torre Chianca di Lecce. 19 – 20 luglio 2017       Ascension marine Et dans l’ascension marine du Temps juste un frisson de vent constellant l’onde de clairs … Continue reading

Luna

      Luna     Luminescenza ancestrale di parola che toglie la voce e ditarose nel cielo sigilla d’oro e di fiamma. torre Chianca di Lecce. 9 luglio 2017            

Canto notturno

      Canto notturno     Notturno di collina il mistero augurale che annuncia nel volo l’uccello       tradotto nel canto. La Spezia. 4 giugno 2017            

Vento d’ombre

      Vento d’ombre     In — attesa la vena di vento di ombre in cui l’occhio di lato dischiude all’in — verso. Santa Maria della Morte, bologna. 30 maggio 2017            

Del tempo

      Del tempo     L’avere luogo del tempo nei limitari di nuvole all’orizzonte nello sbiadire d’arie al cielo della sera nel palpabile bruno delle ombre alla pietra   l’avere luogo del vento alle fronde lucenti nel crepuscolo blu. Decumano massimo, bologna. 25 aprile 2017            

La prima parola

      La prima parola     Non detta la prima parola fu data alla carne       ai suoi tormenti l’orecchio confida l’offerta del giorno. Borgo di San Petronio, bologna. 26 aprile 2017       Le premier mot Indit le premier mot fut donné à la chair ~ à ses tourments l’oreille confie l’offrande du jour … Continue reading