Lo stesso nome

            Lo stesso nome …lo stesso nome batteva nel Vento. Bianco e nero il mattino di dicembre. Poi una vena salmastra è piovuta dal cielo dentro letti di pietra, corre grigia una luce d’altri inverni marini. Sulla faccia, di silenzi lentamente nevica. bologna. 27 dicembre 2014            

La grazia della polvere

            La grazia della polvere Oggi, il riconoscimento del tempo dell’attesa. E della vita come attesa. Straniante e consapevole il momento del risveglio      come un addensamento di etereo divenire fino a fissarsi nella vita del mondo. Inutile cercare dentro quella che sei, una rotta dei giorni. Quella parte del tempo, finita. Disorientare invece … Continue reading